Checkstar24

Chiedi al meccanico di fiducia

Tecniche di guida, l’uso dell’Abs

abssenzaabs

Pubblicato il 19 October 2015

La sua funzione è evitare che le ruote si blocchino nelle fasi di frenata. Oggi è di serie sulle auto moderne. Non tutti però sanno usarlo. Ecco come fare

Acronimo di Antilock Braking System, l’Abs è un sistema elettronico che impedisce il bloccaggio delle ruote in frenata (anche violenta), riducendo pure lo spazio di arresto e mantenendo la direzionalità dell’auto. In pratica il dispositivo modula la pressione del freno di ciascuna ruota, attraverso una serie di sensori che ne misurano la velocità di rotazione. Utilizzato per la prima volta nel 1978, oggi è ormai una presenza fissa nei sistemi di sicurezza attivi delle vetture moderne.

COME USARLO. Si tratta di un ausilio prezioso, a patto che si sappia sfruttare. Non tutti gli automobilisti infatti sono abituati a farne uso, anche perché può capitare di percorrere centinaia di chilometri senza che si verifichino le condizioni per la sua attivazione. Nel momento in cui l’Abs entra in funzione, con il pedale del freno schiacciato, il guidatore avverte una forte vibrazione che lo induce a diminuire la pressione sul pedale o a ritrarre il piede, interrompendo così l’azione frenante proprio nel momento più critico. Nessun allarme: la vibrazione è il segnale che il dispositivo elettronico è entrato in funzione. Per attivare l’Abs, occorre una pressione decisa e costante sul pedale del freno. Il sistema elettronico pensa poi a sospendere la frenata per microintervalli infinitesimali, scongiurando così il bloccaggio delle ruote.

Ecco quali sono in sintesi i principali vantaggi portati al guidatore dall’Abs:

– riduce lo spazio di arresto del 4% su asfalto asciutto e del 14% su asfalto bagnato

– consente allo sterzo di mantenere una certa efficienza utile per scansare un ostacolo improvviso

 

La redazione di Checkstar24