Checkstar24

Chiedi al meccanico di fiducia

Guida sui fondi a bassa aderenza

tecniche di guida su fondi a bassa aderenza

Pubblicato il 22 June 2014

Bisogna ridurre la velocità e aumentare la distanza di sicurezza dai veicoli che precedono. La diminuzione dei valori di aderenza allunga lo spazio di frenata

Il calo dell’aderenza per il tipo di fondo stradale o per le condizioni meteo determina un allungamento degli spazi di frenata. Chi guida deve sempre tenerne conto. Prima di tutto è necessario ridurre la velocità e aumentare la distanza di sicurezza dai veicoli che precedono. Qualsiasi azione al volante esige la massima dolcezza e gradualità, dosando scrupolosamente non solo la pressione sui pedali del freno e dell’acceleratore ma anche i movimenti dello sterzo. Trasferimenti di carico troppo bruschi potrebbero complicare la situazione, già critica per i ridotti valori di aderenza. In queste condizioni, occorre grande delicatezza nell’intervenire sui comandi. Per fortuna l’Abs dà una mano.

CASI PARTICOLARI. Quando le ruote della macchina si trovano su fondi a differente coefficiente di aderenza (ad esempio gli pneumatici di destra poggiano su una lastra di ghiaccio mentre quelli di sinistra su un fondo con un buon grip), bisogna evitare di frenare (soprattutto se l’auto è sprovvista di Abs), a meno che non sia proprio necessario. Se si è costretti a farlo, occorre essere pronti ad agire sul volante per contrastare la tendenza alla deviazione della vettura, provocata dalle differenti condizioni di aderenza del fondo stradale. Nel caso in cui, poi, lo spazio di arresto si allunga troppo, e per scansare l’ostacolo serve un cambio di traiettoria, in assenza di Abs è necessario alzare il piede dal freno quando si sterza, per poi riprendere la frenata non appena il veicolo è inserito sulla nuova traiettoria. Con l’Abs, invece, è possibile frenare energicamente e, nello stesso tempo, sterzare.

La redazione di Checkstar24