Checkstar24

Chiedi al meccanico di fiducia

Revisione, cosa viene controllato in un’auto

Pubblicato il 13 December 2014

Durante l’esame vengono verificati tutti quegli elementi, che costituiscono l’equipaggiamento del veicolo, fondamentali per accertare che ci siano le condizioni di sicurezza per la circolazione e che l’auto non sfori i limiti di rumorosità e di emissioni inquinanti. Ecco una panoramica

Rappresenta uno degli appuntamenti fissi nella vita di un’auto e ha l’obiettivo di verificarne l’efficienza (confermando o vietando la possibilità di circolare su strada). La revisione è un esame periodico piuttosto accurato, mirato sugli «elementi che costituiscono l’equipaggiamento dei veicoli, aventi rilevanza ai fini della sicurezza e su cui devono essere effettuati i controlli tecnici di cui all’articolo 80, comma 1, del Codice», recita l’articolo 238 del Regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice della Strada. Si inizia con l’identificazione del veicolo attraverso la targa e il numero di telaio, che devono corrispondere a quanto riportato sulla carta di circolazione. Si passa poi alla struttura portante dell’auto, dal pianale alla carrozzeria e alle porte (non ci devono essere evidenti segni di corrosione e danni eccessivi). Sotto la lente anche i tubi di scappamento e il serbatoio con i relativi condotti.

CAMPO VISIVO. Una visibilità ottimale è imprescindibile per la guida. Non a caso durante la revisione viene controllata l’integrità di vetri, specchietti retrovisori, tergicristallo e lavavetro. È poi la volta di luci, riflettori e circuito elettrico. L’elenco dei dispositivi da verificare è lungo: proiettori abbaglianti e anabbaglianti, luci di posizione, luci di arresto, indicatori luminosi di direzione, proiettori di retromarcia, proiettori fendinebbia, dispositivo illuminazione targa, catarifrangenti e luci di segnalazione del veicolo fermo.

FRENI E GOMME. Il perfetto funzionamento dell’impianto frenante è uno dei fattori essenziali per la sicurezza al volante. Durante la revisione vengono verificati il freno di servizio (stato meccanico, efficienza ed equilibratura) e il freno a mano. Un controllo anche a sospensioni, assi, ruote e pneumatici. Ma non è tutto. Sotto i riflettori pure lo sterzo (stato, gioco, fissaggio e cuscinetti).

ULTIME VERIFICHE. La lista degli elementi da sottoporre a controlli tecnici non si è ancora esaurita. Da verificare, infatti, il triangolo di segnalazione, l’efficienza delle cinture di sicurezza, il fissaggio del sedile del conducente, il fissaggio della batteria, il funzionamento del clacson e dell’impianto elettrico. Infine, le prove strumentali per il rilevamento della rumorosità e il controllo dei gas di scarico. Un check-up completo per essere in regola e continuare a circolare.

La redazione di Checkstar24